LA FAME IN EUROPA E’ COLPA DELL’AUSTERITA’? NEMMENO PER SOGNO…

post su “Tempi”

…mi son preso la briga di leggerlo tutto, l’articolo di Casadei, tutta la sventagliata di cifre, ai limiti – perdonate il gioco di parole – ai limiti dell’indecifrabile.

Provo a fare sintesi, e comunque, perdonate se mi auto-cito, ma è da novembre scorso che sul blog “la filosofia della TAV”, scrivevo nella pagina dedicata al tema centrale del blog, basandomi sulla lezioni di alcuni maestri, che:

“…Di più: assieme al senso della TAV, questa è un’occasione per capire pienamente anche il senso della crisi globale che stiamo attraversando. Non è poco, mi pare!… In effetti, il caso TAV è solo la punta di iceberg di un sistema che tutto, e tutti, avvolge. Per la verità, è tutto incredibilmente semplice…”

Ovvero, cerco di spiegare in quel testo che la povertà che cresce in Europa NON è colpa dell’austerità di per sè, ma viene piuttosto dall’implosione della “società dei consumi”, ed è strettamente connessa alla crisi della democrazia rappresentativa. Quindi, nel dissentire dall’opinione del buon Casadei, rimando a quel testo, non essendo ovviamente questa la sede per un approfondimento di tale portata.

Un’ultima cosa correlata alla crisi: è davvero penoso leggere sulla pagina web di “Tempi”, in testa all’articolo di Casadei, il banner pubblicitario di IFOREX, che promette 40.000 euri di guadagno, investendone 100. Se volete sapere da dove viene la crisi, basta che guardate sopra la vostra testa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...