Larghissima presenza popolare, 23 marzo scorso, alla manifestazione per una sana alternativa alla TAV Torino-Lione. Per voi, una “chicca”: il prof. Angelo Tartaglia smaschera le bugie di Passera.

La invidiamo, dalla torpida Toscana e dalla dormiente Firenze, una partecipazione popolare per una sana alternativa alla TAV, come quella che si è vista sabato scorso 23 marzo in Val di Susa: diverse decine di migliaia di persone.
 
80.000 volte: la Valsusa resiste e non si arrende (foto)
 
E’ anche vero che però, a Firenze, se la partecipazione popolare e l’interesse dei contribuenti al tema della TAV (che pure, per loro non è irrilevante) sono pari a circa zero, gli sviluppi dell’inchiesta della Procura fiorentina sui lavori del nodo ferroviario AV del capoluogo toscano, potrebbero dar luogo ad esiti piuttosto fragorosi, dal momento che le prime evidenze, così commentava l’Associazione di volontariato Idra il 17 gennaio scorso, dicono che
 

…Se le cose stano davvero così, ancora una volta la realtà degli affari made in Italy super la fantasia: saremmo di fronte al gotha del peggio!

Se le cose stanno davvero così, le carte disvelerebbero un’osmosi perversa, poco meno che terrificante, fra potere politico, committenza pubblica, appaltatori privati e criminalità organizzata.

Ma torniamo alla Val di Susa, dove si conferma, ancora una volta, che il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi.  Ho infatti appena trovato, qui, per Voi, questa “lettera aperta” dell’ing. Angelo Tartaglia del Politecnico di Torino al Ministro alle infrastrutture Corrado Passera, circa alcune affermazioni da lui fatte in occasione della manifestazione di ieri.

Tartaglia spiega puntualmente come il ministro smentisca clamorosamente i dati forniti dal suo stesso (s)governo… si sa, in questa faccenda della TAV l’oggettività dei fatti è accessibile a tutti. E’ sufficiente l’onestà intellettuale di andare a valutare la realtà delle cose.

Argomenti vs/propaganda… le cose che in RAI, per adesso, non sentite, né vedete. Chissà, forse un domani…

 
Annunci

5 pensieri su “Larghissima presenza popolare, 23 marzo scorso, alla manifestazione per una sana alternativa alla TAV Torino-Lione. Per voi, una “chicca”: il prof. Angelo Tartaglia smaschera le bugie di Passera.

  1. Pingback: TAV: IL “NODO DELLA VIOLENZA” IN VAL DI SUSA. SCIOGLIERLO E’ POSSIBILE. Nel mentre, cosa accade a Firenze?… | lafilosofiadellatav

  2. Pingback: “AVVENIRE”: TRA IL DETTO (MALE) E IL NON DETTO DEL QUOTIDIANO DI ISPIRAZIONE CATTOLICA | lafilosofiadellatav

  3. Pingback: “TEMPI” SI GUARDA BENE DALLO SCOPRIRE I MISTERI DI PASSERA. LOGICO: SON TUTTI KEYNESIANI!.. | lafilosofiadellatav

  4. Pingback: LE CONDANNE DEGLI ANTAGONISTI NO-TAV SONO UNA DURA LEZIONE DELLA STORIA | lafilosofiadellatav

  5. Pingback: Inchiesta e arresti TAV: basterà? No, urge la “società partecipativa”. | lafilosofiadellatav

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...