LA PETIZIONE “UNO di NOI” PER GLI EMBRIONI UMANI. URGE UN IMPEGNO STRAORDINARIO PER LA VITA!…

europa

Cari Amici, Vi ripropongo per la seconda volta, dopo che a febbraio  l’avevo già fatto in questo post, la petizione europea dal titolo “Uno di noi”. L’iniziativa è sostenuta dalla Conferenza Episcopale italiana e dalle principali realtà associative  del mondo cattolico italiano. Ma, in realtà, la cosa tocca da vicino ogni persona.

E’ cosa di importanza vitale, di nome e di fatto. Ne ricordo brevemente il contenuto.

Il trattato di Lisbona sulla UE ha introdotto una importante novità: “l’iniziativa dei cittadini”. In concreto è stata data facoltà ad almeno un milione di cittadini di almeno 7 stati membri dell’Unione Europea, di chiedere all’apposita commissione di avanzare proposta di un determinato atto giuridico alle altre Istituzioni europee (Parlamento e Consiglio dei Ministri). Se il milione di adesioni viene raggiunto, la Commissione è obbligata entro tre mesi a prendere in considerazione la richiesta e darle risposta.

Il Movimento per la vita italiano e le altre Associazioni pro-life europee hanno accuratamente approntato un quesito che verte sul fatto di impegnare la UE a non finanziare attività che presuppongano la distruzione di embrioni umani.

Si tratta quindi di un modo molto concreto per difendere e promuovere la vita umana, fin dal concepimento.

Fatto è che la raccolta delle firme sta andando molto a rilento, sia in Italia che – ancor più – in tutta Europa. La chiusura dell’iniziativa è prevista per il prossimo novembre e, pur essendo cominciata da mesi, a oggi ne sono state raccolte circa 250.000, appena un quarto. Non è davvero un gran momento per la cultura della vita in Europa, se si fa una gran fatica a trovare, in tutto il continente, un milione di persone disposte non tanto a sacrificarsi, ma appena ad appoggiarla con la propria firma.

Per questo, con l’aria di morte che tira nel Vecchio continente, è davvero importante che chi alla vita ci tiene, si mobiliti firmando la petizione e proponendone la sottoscrizione ad amici e parenti, anche tramite i social network.

Domenica prossima 12 maggio è poi una giornata particolare in questo senso, poiché è prevista una speciale mobilitazione per la raccolta delle firme in modo collettivo, ad esempio presso le parrocchie. Ovviamente, se per domenica 12 ci fosse chi non è ancora pronto, la raccolta può ben essere organizzata in occasioni successive… comunque, il prima possibile.

Qui trovate il sito web dell’iniziativa, con tutte le spiegazioni annesse. Si può firmare direttamente on-line, e scaricare i moduli cartacei per far firmare le persone che conoscete.

Un grande “grazie” a voi per quanto vorrete fare, per sottoscrivere e diffondere questa iniziativa, in questo momento così difficile per la vita umana nascente, sottoposta a numerose minacce. Gli embrioni vi ringraziano!!!…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...