Disastro ferroviario di Santiago C.: errore umano o errori disumani?…

disastro SantiagoCari Amici, mentre su un’altra pagina sto provando a mettere giù le mie impressioni sulla GMG, vi metto il link a questo articolo di “Ancora in marcia!”, sito web di macchinisti ferroviari italiani, dove si dà un giudizio tecnico sui motivi del disastro di Santiago di Compostela, anche in rapporto alla situazione italiana.

Limiti umani in tutte le cose a parte, il sistema evidentemente NON è sicuro. Non tornava, fin dall’inizio, la storia del macchinista che si vantava di andare a 190 all’ora in un tratto dove il limite, dice, era di 80. Ma come, nessuno, uomo o sistema elettronico di controllo, si accorgeva di questa cosa?… Non è plausibile. Il treno doveva arrivare in stazione di arrivo con largo anticipo…. Nessuno che avesse nulla da eccepire?… No, non è credibile.

La filosofia che sta a monte di questo disastro, cari amici, quella di scaricare le deficienze del sistema sul capro espiatorio di turno, mi pare la copia carbone di quella che ha causato il naufragio della Costa Concordia, come dico qui.

Buona domenica a tutti voi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...