Il risiko sulla Siria c’entra con la TAV?…

img-_antPrmPianoTpl1-_Risiko-Obiettivo-SiriaCari amici, Voi sapete che, come scrivo nelle pagine di presentazione di questo blog, sono del parere che tutto si tiene ne “la filosofia della TAV”: ovvero, come spiego in dettaglio in tutto il sito, pagine e articoli – sulla base della lezione dei maestri, non mi invento nulla – le forze oligarchiche avverse ontologicamente al bene del popolo, che fanno la TAV, si adoperano anche in modo coerente per disintegrare la comunità umana, anche nel senso di Stato-istituzione, minandone le basi antropologiche. Ne parlo in questo post e in altri precedenti, sul famoso decreto anti-omofilia e altri temi affini. Colgo l’occasione per ringraziare l’Agenzia informativa web la Nuova Bussola quotidiana, che  in merito ha fatto un servizio davvero prezioso, che a mia volta Vi ho girato.

Le suddette forze avverse al bene sono poi le medesime, ovviamente e coerentemente alla loro potenza e al loro disegno antiumano, che – per puro istinto verso il male – manovrano le guerre nel mondo. E’ per questo puntuale  motivo che anche di tali temi, a prima vista non pertinenti, si parla in questo blog. Nel quale la questione infrastrutturale è posta in una cornice più grande, che la comprende e la supera, e solo nel cui ambito può essere pienamente compresa.

Ed è per questo che segnalo questo intervento di Gianandrea Gaiani di oggi, ancora sulla Nuova Bussola quotidiana,
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-tutti-al-grande-gioco-della-siria-7172.htm

circa il quale osservo:

1. il ruolo assai pericoloso che che si è ritagliata la Turchia, buttando benzina su un fuoco che potrebbe facilmente ritorcersi contro di lei;

2. La consueta ambiguità italiana anche in politica estera, nella più consolidata peggior tradizione, come ben si legge a
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-il-caro-vecchio-amico-bashar-assad-7162.htm;
3. il fatto che è da questi USA massoni e guerrafondai che il Governo Letta, ma anche i precedenti di sinistra, destra e tecnici – dietro suggerimento  delle nostre Forze Armate, sia detto a onta e disdoro  anche dei loro responsabili! – volevano comprare il noto costosissimo pacchetto di ben  130, poi ridotti a 90, caccia F-35. Tra l’altro, così facendo, gli ir-responsabili della nostra cosa pubblica sarebbero andati a spregiare i non pochi soldi pubblici già investiti nell’Eurofighter Typhoon, e ci avrebbero messo così, strategicamente, mani e piedi a  disposizione degli americani e dei loro infausti piani… vedi in maggior dettaglio a: http://www.lanuovabq.it/it/articoli-a-chi-servono-davvero-gli-f-35-5667.htm.

Per questo c’è da ringraziare, quindi, anche il catto-montiano ministro alla Difesa, Mario Mauro…

Annunci

Un pensiero su “Il risiko sulla Siria c’entra con la TAV?…

  1. Pingback: ANCORA UN COLPO: STAVOLTA, TOCCA ALLA LIBERTA’ DI COSCIENZA DEI MEDICI | lafilosofiadellatav

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...