Istituzioni: presidente Napolitano, la verità è spiacevole, ma è bene dirla

imagesNella vicenda TAV, che è peraltro solo un tassello del ben più ampio problema della crisi antropologica dell’economia e della democrazia rappresentativa, tutto  si tiene. Perché tutto, economia, vita della comunità sociale, princìpi non negoziabili, politica, educazione o meno, tutto è strettamente interconnesso.

E’ per questo che ha il mio pieno appoggio il Direttore dell’Agenzia informativa web “La nuova Bussola quotidiana, Riccardo Cascioli, che ha appena giustamente messo in luce – e per questo lo ringrazio – il fatto scandaloso che la Pontificia Università Lateranense abbia concesso una onorificenza al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per alti meriti nella difesa dei valori umani.

Cascioli, in questo suo intervento, del quale vi raccomando la lettura integrale, ci ricorda i motivi della storia di Napolitano per i quali questo conferimento – specie da parte di una altissima istituzione cattolica – è destituito da ogni fondamento.  I motivi sono ben noti a tutti, anche se – nel regime vigente di democrazia apparente, in realtà potentemente oligarchico – la stragrande maggioranza del popolo fa fatica a coglierli, e comunque mai e poi mai – ovviamente – vengono detti sui media che contano. Tali motivi consistono nella difesa a oltranza, mai corretta, del comunismo totalitario, nella promozione dell’eutanasia – clamoroso l’omicidio di Eluana Englaro, da imputare puntualmente a Napolitano, ma ricordiamo il precedente caso Welby e le dichiarazioni del Presidente, quando disse che quello di Monicelli di buttarsi dalla finestra era stato un rispettevole gesto di libertà. E ancora, nel sostegno del Presidente verso politiche favorevoli alla istituzionalizzazione dell’omosessualità. Quindi, la serie completa degli errori antropologici e istituzionali più gravi che si possano fare. Anzi, più che di errori è maggiormente corretto parlare di deliberate scelte ideologiche, assolutamente sconsigliabili in merito al bene comune.

Ad esse, ne aggiungo un’ultima, che il Direttore della NBQ non ha citato: il sostegno di Napolitano alla TAV Torino-Lione. Che si configura notoriamente (anche qui, per chi non si lascia incantare dalle sirene keynesiane) come “opera grande” di totale inutilità e immane costo pubblico.

Certo, è da dire che, in questa suo ultima scelta, il Presidente Napolitano è in numerosissima compagnia. Ho visto “Porta a Porta” sulla TAV, mercoledì sera… impressionante. Un vero fanta-horror… un vero incubo. Io la violenza degli antagonisti la condanno incondizionatamente, a Roma come in val di Susa, e lo dico per esteso quihttps://lafilosofiadellatav.wordpress.com/…/tav-mentre…/… resta il fatto che da Vespa si è fatta una disinformazione PRO-TAV impressionante, e che il torto degli antagonisti , messo assieme al torto dello Stato, non fa una ragione. Da Vespa, l’unico contraltare alle posizioni altavelociste è stato un senatore di MS, che qualche cosa giusta l’ha detta, assieme ad altri argomenti poco incisivi. Così va il mondo, per adesso.

Comunque, nella faccenda del premio a Napolitano, che tanto, a stare appena appena attenti, come la pensava si era già ben capito, la figura davvero brutta la fa la Pontificia Università Lateranense. Per me, non è stata una novità. Che la P.U.L. fosse su una brutta china, tenendo fra i suoi docenti di Dottrina sociale il campione liberale prof. Flavio Felice, sponsorizzato anche da “Avvenire”, lo scrivevo già nel 2011, in un testo che poi ho pubblicato in una pagina di questo blog: https://lafilosofiadellatav.wordpress.com/incompatibilita-tra-cattolicesimo-e-liberalismo/.

Mi auguro che il Santo Padre possa metter fine, quanto prima, almeno a queste storture ai vertici educativi della cattolicità.

Annunci

Un pensiero su “Istituzioni: presidente Napolitano, la verità è spiacevole, ma è bene dirla

  1. Pingback: 26 NOVEMBRE 2013: GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SUI CERVELLI!… | lafilosofiadellatav

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...