Maroni: macroregione-nord. Ma il punto invece è: sussidiarietà nella politica, o schianteremo

imagesCommento a questa intervista di Luigi Amicone, direttore del settimanale TEMPI, al Governatore della Lombardia, Roberto Maroni, che è anche segretario della Lega Nord.

*******

Il punto della questione non è Regioni del Nord o Macroregione Nord, come dice Maroni, ma piuttosto se il potere locale è gestito secondo princìpi di sussidiarietà e partecipazione secondo Dottrina sociale, quindi ispirati alla effettiva partecipazione popolare al potere, e si può fare, come approfondisco qui, http://www.ilcovile.it/scritti/Quaderni%20del%20Covile%20n.8%20-%20LA%20SOCIETA%20PARTECIPATIVA%20secondo%20Pierluigi%20Zampetti.pdfoppure se non si intende – come pare – procedere in tal modo.

Su questo tema importantissimo evidenzio alcuni punti a conforto della mia tesi:

1. Il federalismo di stampo leghista, in realtà, non mi pare preveda un approccio politico improntato alla sussidiarietà, e nemmeno ai princìpi non negoziabili, sui quali, antropologicamente, si basa l’intera costruzione partecipativa. La crisi è antropologica. Ma tutti fanno finta di niente. Oppure non ci arrivano proprio, pensano sia filosofia teorica. Maroni, di sussidiarietà nell’intervista non parla minimamente. Anzi riduce la questione a un fatto piuttosto di riorganizzazione tecnicistica. downloadCerto auspicabile in linea di massima, ma assai improbabilmente realizzabile in pratica, viste le dinamiche della politica concreta. In altre parole, resta ancora in mezzo alla strada il macigno della totale incompatibilità tra liberalismo e Dottrina sociale, che tanti fanno finta di ignorare: https://lafilosofiadellatav.wordpress.com/incompatibilita-tra-cattolicesimo-e-liberalismo/

2. Infatti, esempio, se la Macroregione fosse diretta da una linea politica iper-laicista come quella di Galan, nulla di buono, e di diverso da quanto fatto fino ad ora, ne potrebbe venire.

sitav3. Non solo: l’alternativa incompatibile tra liberalismo e partecipazione sussidiaria,  ovvero tra bancarottismo e buon governo partecipativo, è dimostrata in modo lampante dalla vicenda TAV Torino-Lione: la ferrovia più inutile del mondo, come dice qui: http://www.brunoleonimedia.it/public/BP/IBL_BP_41_TAV.pdf, e certamente una delle più costose del mondo, un 100 miliardi di euro (200 secondo TEMPI) tutti soldi solo pubblici, al solo scopo di fare, keynesiamente, un piacere a chi la costruirebbe. Assurdo totale… l’alta velocità per le merci servirebbe solo per il valico alpino… infatti linee merci ad alta velocità non ci sono né in Francia, né, men che meno, in Italia! Questo progetto insostenibile viene però portato avanti dai suoi numerosi fans, nonostante la palese evidenza che la nostra povera Italia sia praticamente già in bancarotta, con 2300 miliardi di euro di debito pubblico. Lega Nord e Maroni difendono convintamente questo progetto fallimentare. ALTRO CHE MENO TASSE, come vuol far credere Maroni!….  

4. Che la concezione federalista leghista sia molto diversa da quella partecipativa, si evince anche dalla catastrofica ipotizzata riforma del Senato in “Senato delle Regioni”, anzichè in “camera della programmazione economica”, cioè di fulcro della “programmazione economica partecipata”, punto di forza della “Società partecipativa”. Ne parlo più a fondo qui: https://lafilosofiadellatav.wordpress.com/fiatpomigliano-darcomelfi-come-mettere-a-frutto-la-lezione-di-pier-luigi-zampetti-per-risolvere-il-conflitto-tra-capitale-e-lavoro/. Ma i tempi non sono ancora maturi. Allora, se una riforma si deve fare adesso, meglio abolirlo, il Senato… in futuro si potrà sempre rifare, secondo logica e approccio di buon governo. Ma non ci sarà questa cancellazione, quello di Renzi è solo uno slogan implausibile. I poteri forti sono ancora troppo forti. Dobbiamo toccare il fondo. Prima di rialzarci, ci toccherà schiantare.  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...