Sentinelle in piedi: una questione di libertà. Però, non “a pezzi”.

images (2)

L’assalto degli “antagonisti” alle “Sentinelle in piedi” a Bologna

In calce, un commento facebook al volo sul sito di TEMPI, a questo articolo: http://www.tempi.it/noi-il-libro-e-il-silenzio-loro-lo-sputo-e-il-bastone-percio-sentinelle-in-piedi. Anche il Direttore Luigi Amicone era in piazza, ier l’altro domenica, con le “Sentinelle in piedi”. Amicone scrive che “domenica 5 ottobre sono stato in una delle cento piazze italiane a montar di sentinella alle libertà mie e dei miei concittadini”. Benissimo, certo. Ho già scritto ieri che però questo tipo di iniziativa non ha grande prospettiva, se non viene inserito in una più grande mobilitazione per il buono-scuola. Oggi, l’affermazione del Direttore di TEMPI mi sollecita a puntualizzare due “fatti spiacevoli”, che però non possono essere taciuti.

1. Che c’è una sinergia oggettiva tra le intenzioni dei manganellatori in piazza e quelle della politica partitica/istituzionale;

il Direttore di TEMPI, Luigi Amicone

il Direttore di TEMPI, Luigi Amicone

2. che il Direttore Amicone scende giustamente in piazza, come abbiamo fatto in 10.000, per difendere la libertà di tutti. Però, al tempo stesso,  Amicone sponsorizza entusiasticamente la militarizzazione della Val di Susa per imporre la TAV inutile e bancarottiera, da parte di quel medesimo potere che manifesta perfetta sintonia di vedute politiche con i manganellatori delle “Sentinelle”. Questa parte di non-libertà non detta, che rappresenta il vero volto oligarchico della democrazia rappresentativa, quando – come in Italia – essa non è innervata di sussidiarietà e partecipazione, è una contraddizione stridente che va portata in luce.


Bene, bene. C’eravamo in diversi, in piedi in piazza, domenica scorsa. Direi che c’è da fare un altro passo. Non basta vegliare in piazza, quando è ormai manifesta la sinergia tra i manganellatori in piazza e la politica:

imagesla sx di Renzi istituzionalmente e scalfarottamente omofila, nonché paladina dei pedofili del Forteto:

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-chi-tocca-il-forteto-muore-e-renzi-chiude-gli-occhi-9943.htm

downloadquella del governo tecnico di Mario Monti, sdoganatore della pedofilia, tramite Fornero:

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-lultimo-regalo-della-fornerosdoganata-la-pedofilia-6443.htm

download (5)e quella della destra liberale di Silvio Berlusconi, di cui è noto il proclama per una “allegra anarchia etica”

http://www.brunoleoni.it/nextpage.aspx?codice=6372

accompagnato dalle ultime derive super-omofile pascaliane.

Non basta quindi vegliare in piazza, organizzare petizioni on-line, ecc., se non si fa una battaglia unitaria per la libertà effettiva di educazione, per il buono scuola:

https://lafilosofiadellatav.wordpress.com/2014/10/06/sentinella-quanto-resta-della-notte/

e liberare le coscienze delle nuove generazioni.

download (1)Ma è bene, visto che ormai “il morto è sulla bara”, come recita il noto adagio, dirla tutta: ossia, il Direttore Amicone afferma di “montar di sentinella alle libertà mie e dei miei concittadini”. Ed è giusto. Ma, in Val di Susa, il medesimo Direttore sostiene quelle stesse parti politiche omofile che, in modo bi-partizan, hanno militarizzato la Valle per far passare di forza quel “buco in terra” inutile che è la TAV Torino-Lione, pagato rigorosamente solo con i denari dei contribuenti – una robetta da molte decine di miliardi di euro – al solo scopo di fare un piacere alle ditte che la scavano:

https://lafilosofiadellatav.wordpress.com/2014/05/10/tempi-tav-perche-il-settimanale-sostiene-la-politica-bancarottiera/

Quindi, il discorso sulla libertà andrebbe fatto tutto, non “a pezzi”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...