IDRA, con Cicconi e Imposimato, auditi dall’Autorità Nazionale Anticorruzione, sulla TAV. Sarà la volta buona?…

download (1)L’associazione di volontariato fiorentina Idra, rappresentata dal presidente Girolamo Dell’Olio, è stata a Roma, lunedì 27 ottobre scorso, in audizione presso l’Autorità Nazionale Anticorruzione, portando anche i preziosi contributi del magistrato Ferdinando Imposimato e dell’ing. Ivan Cicconi sulla spinosa questione del nodo TAV di Firenze, con i relativi riverberi a livello nazionale. Qui, il link http://www.idraonlus.it/2014/10/30/ferdinando-imposimato-ivan-cicconi-davanti-allautorita-nazionale-anticorruzione/ al comunicato stampa di Idra:

Girolamo Dell'Olio

Girolamo Dell’Olio

“(…) Richiamando la propria ventennale esperienza in materia, dai tempi in cui indagò per la Commissione parlamentare antimafia le infiltrazioni della camorra sulla tratta TAV Roma-Napoli, Imposimato ha denunciato la perdurante presenza di una situazione di “gravità inaudita”, puntando l’indice sulle insopportabili connivenze denunciate dalla Procura di Firenze fra committenti pubblici, ‘alta sorveglianza’, organi istituzionali responsabili delle autorizzazioni (ministeri dell’Ambiente e delle Infrastrutture), organi di controllo (la stessa Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici), soggetti aggiudicatari  degli appalti e criminalità organizzata. Tutti attivamente collaboranti – nelle ipotesi formulate dalla magistratura – nell’esecuzione pro domo sua della ‘grande opera’: lievitazione programmata dei costi, costituzione di fondi neri, frodi, truffe, falso in atti pubblici, taroccamento dei materiali, attività organizzata per il traffico illecito di rifiuti, associazione per delinquere. “Hanno già rovinato tante aree della Campania trasformandole in “terre dei fuochi”, adesso iniziano a esportare il modello”, ha dichiarato con indignazione Imposimato, rimarcando le ricorrenze di nomi e metodologie nel malaffare di ieri e di oggi.

Ferdinando Imposimato

Ferdinando Imposimato

“Ma lo stesso istituto del ‘contraente generale’, ha precisato Ivan Cicconi, rappresenta uno stimolo a delinquere. Al soggetto privato chiamato a realizzare l’opera vengono trasferite infatti tutte le funzioni del committente pubblico (discrezionalità nelle scelte, direzione dei lavori, potere di introdurre varianti e di avanzare riserve milionarie), mentre gli vengono risparmiati sia il rischio d’impresa (lo Stato si accolla tutti gli oneri, quelli iniziali e quelli aggiuntivi) sia quello di mercato (il costruttore non dovrà cimentarsi con la gestione dell’opera, e non ha quindi alcun interesse oggettivo a realizzarla presto, bene e in economia)”.

Ivan Cicconi

Ivan Cicconi

Il combinato di queste due condizioni (collusioni istituzionali e irresponsabilità del costruttore) genera da decenni – sotto gli occhi delle autorità di controllo – dissesto erariale, disastri ambientali, sofferenza sociale. “Abbia luogo finalmente un pronunciamento inequivoco di questa Autorità”, ha concluso Cicconi; “urge trasmettere al Parlamento e al Governo un parere esplicito sull’assurdità dell’istituto del cosiddetto ‘general contractor’”. (segue …)

Insomma, cari amici, la situazione è quella che è… si sa, come leggete sopra, i poteri forti imperversano con potenza, in sinergia tra di loro, profittando dell’insufficienza strutturale della democrazia rappresentativa, apparentemente inarrestabili. E’ un dato di fatto che faremo meglio ad accettare, se vogliamo superarlo.

Certo, per quei malvagi che hanno spolpato il popolo, sarà dura, il giorno del giudizio. Nel frattempo, faremmo però meglio a organizzarci per parare le loro azioni, promuovendo la “società partecipativa”: https://lafilosofiadellatav.wordpress.com/fiatpomigliano-darcomelfi-come-mettere-a-frutto-la-lezione-di-pier-luigi-zampetti-per-risolvere-il-conflitto-tra-capitale-e-lavoro/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...